giardinodibach_logobach

Valentina Scollo: consulente sui rimedi floreali di Bach

Ci tengo a sottolineare che sono una consulente formata dal Bach Centre e quindi mi attengo solo ed esclusivamente al metodo di Bach originale.

Nei primi anni del ‘900 un medico inglese, Edward Bach, scoprì che la Natura era in grado di donare dei rimedi che potevano aiutare persone ed animali a ristabilire un equilibrio emotivo in quei momenti della vita in cui questo veniva turbato da un qualche avvenimento. Bach scoprì 38 rimedi, ognuno portatore di una particolare qualità positiva come coraggio, decisione, valore del Sè e altri.

Poco prima di morire Bach affidò ad alcune persone di sua fiducia, tra cui Nora Weeks, il compito di portare avanti il suo lavoro, mantenendolo nella sua purezza originaria, e di formare persone in grado di abbinare ad ogni emozione negativa il rimedio floreale corrispondente attraverso un colloquio personale il cui contenuto rimane nel più assoluto riserbo.

Bach voleva che il suo metodo rimanesse semplice come lui l’aveva concepito, ma già sapeva che, dopo la sua morte, ci sarebbero state persone che avrebbero preso il suo lavoro e lo avrebbero modificato e distorto. Come egli scriveva in una lettera: “Non appena un maestro sottopone al mondo il suo lavoro, ne viene fuori una versione stravolta. Bisogna che la gente conosca le distorsioni per poter scegliere tra l’oro e ciò che luccica soltanto.”